Mottura vini del Salento
LanguageITENDERU

Vini

Stilio

Stilio

Caratteristiche Marchio Villa Mottura Vino Primitivo di Manduria Classificazione Denominazione d’origine controllata Zona Produzione Comuni in provincia di Taranto Tip.Terreno Calcareo e Argilloso Sistema Coltivazione Spalliera Resa q.li per ettaro 90 Vitigni utilizzati Primitivo Clima Inverni medi con primavere ed

Mottura

Fiano del Salento

Caratteristiche Marchio Mottura Vino Salento Fiano Classificazione Indicazione Geografica Tipica Zona Produzione Salento Tip.Terreno Medio impasto, calcareo e argilloso Sistema Coltivazione Cordone speronato Vitigni utilizzati Fiano Clima Inverni miti con primavere ed estati  molto asciutte Vendemmia Manuale a giusta maturazione

Mottura

Bianco del Salento

Si produce in vigneti nella zona di Lecce. E’ ricavato da vitigni di Bombino bianco, Trebbiano Toscano, Fiano e Verdeca, coltivati a cordone speronato. Viene vendemmiato a mano a giusta maturazione. La pressatura è soffice e la fermentazione avviene a temperatura controllata. Di profumazione delicata, sapore asciutto e secco con sentori di frutta bianca e floreali.

Mottura

Locorotondo

Prodotto nei pressi dell’omonima cittadina delle Murge e nei comuni di Cisternino e Fasano. I vitigni di provenienza sono Verdeca, Bianco d’Alessano, Fiano, Bombino bianco e Malvasia Bianca. Vendemmia e pressatura soffice delle uve intere e fermentazione a temperatura controllata. Assume un colore giallo paglierino chiaro e una caratteristica, delicata profumazione.

Mottura

Rosato del Salento

Si produce nella penisola Salentina, su terreni calcarei e argillosi. Proviene da vitigni Negroamaro e Malvasia nera di Brindisi. Vendemmia manuale a giusta maturazione da metà settembre a metà ottobre. Pressatura soffice delle uve. Colore rosa salmone. Ricco, fragrante ed elegantemente fruttato.

Mottura

Negroamaro del Salento

Il Negroamaro è di remota produzione, le coltivazioni nell’area meridionale della Puglia, infatti, sin dal VI secolo a.C., erano caratterizzate quasi unicamente da questo vitigno. Quest’uva presente nell’arco ionico Leccese, nel Brindisino, ed in provincia di Taranto, si vendemmiava a mano verso la metà di settembre. Si ottiene un vino di un intenso colore rosso-rubino, con un piacevole retrogusto ammandorlato e note di frutti rossi maturi e prugna.

Mottura

Primitivo di Manduria

E’ prodotto nel Tarantino e prende il nome dall’omonima cittadina Messapia. E’ ottenuto da vitigno Primitivo 100% coltivato ad alberello e vendemmiato a mano con attenta cernita dei grappoli. Macera sulle bucce per 4-6 giorni e fermenta a temperatura controllata. Ha una colorazione rosso rubino tendente al violaceo, un profumo intenso con note di mora e legno speziato.

Mottura

Salice Salentino

Viene prodotto nel medio Salento, terra di grande vocazione vinicola. Proviene da vitigni di Negroamaro e Malvasia nera di Brindisi. La vendemmia si svolge a giusta maturazione. Macerazione tradizionale per 8-10 giorni e fermentazione del mosto a temperatura controllata. Di colore rosso rubino, acquista riflessi granato aranciati con l’invecchiamento, il profumo è etereo, ricco di fruttato maturo.

MOTTURA Aglianico del Vulture

Mottura

Aglianico del Vulture

Questo vino è il frutto di un vitigno, importato dalla Grecia Classica, fra i più antichi presenti in Italia. Viene coltivato sui terreni collinari di natura vulcanica del Vulture in provincia di Potenza, vendemmiato a giusta maturazione. Ha una colorazione rosso rubino con riflessi granata, un profumo ampio con sentori di fragola e mandorla ed un sapore leggermente tannico, asciutto e corposo.

Mottura

Nero di Troia Puglia

Quest’uva è coltivata in Capitanata ha origini ancora incerte, mentre certo è il legame con la città di Troia. Viene raccolta a giusta maturazione dove segue una macerazione tradizionale per 8-10 giorni e fermentazione del mosto a temperatura controllata di 20°C e costante utilizzo di rimontaggi e delestage per terminare con lo svolgimento in acciaio della fermentazione malolattica. Si ottiene un vino di colore rosso intenso, con un piacevole profumo ampio e armonico e un gusto caldo.

Mottura

Squinzano

E’ originario della media penisola Salentina, in provincia di Lecce. Prodotto da vitigni di Negroamaro, Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Lecce, Sangiovese, coltivati ad alberello e vendemmiati alla metà di settembre. Di colore rosso rubino tendente al granato, d’intensa profumazione con delicato sentore di mandorla e ciliegia matura.

Mottura

Malvasia Nera del Salento

Caratteristiche Marchio Mottura Vino Malvasia Nera Classificazione Indicazione Geografica Tipica Zona Produzione Salento Tip.Terreno Cordone speronato Sistema Coltivazione Cordone speronato Vitigni utilizzati Malvasia nera Clima Inverni miti con primavere ed estati  molto asciutte Vendemmia Manuale a giusta maturazione con attenta

Mottura

Primitivo del Salento

E’ prodotto nel Salento e nel Tarantino. E’ ottenuto dal vitigno Primitivo coltivato a controspalliera. Macera sulle bucce per 10-12 giorni e fermenta a temperatura controllata di 20°C con un costante utilizzo di rimontaggi e delestage. Segue poi uno svolgimento in acciaio della fermentazione malolattica. Ha una colorazione rosso intenso tendente al violaceo, un profumo intenso di frutti rossi e vinoso se giovane o caldo ed etereo se invecchiato che si completa con un gusto asciutto, ricco di sapori e armonico.

Villa Mottura

Fiano

Si produce nel Salento, con uve ricavate dal vitigno Fiano. Viene vendemmiato a mano, con pressatura soffice delle uve e fermentazione a temperatura controllata. Di un bel colore giallo paglierino brillante, la profumazione ha delicati sentori di fiori bianchi e frutta esotica. Al gusto è gradevole, fresco, morbido, avvolgente e sapido.

Villa Mottura

Locorotondo

Si produce nell’omonima cittadina e nei comuni di Fasano e Cisternino. Originario della Murgia è un vino “storico” della Puglia. Ottenuto da uve Verdeca e Bianco d’Alessano con percentuali minime di Bombino bianco e Malvasia. Viene vendemmiato a mano, con pressatura soffice delle uve e fermentazione a temperatura controllata. Di un bel colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, la profumazione ha delicati sentori fruttati di mela acerba e pesca bianca. Al gusto è fresco, secco e delicatamente amarognolo.

Villa Mottura

Salento Rosato

Viene prodotto nel medio Salento con uva di tre diversi vitigni: in gran parte Negroamaro e, in piccola percentuale, Malvasia nera di Brindisi e Malvasia nera di Lecce, uve entrambe di origine greca arrivate in Puglia dalla Morea. Vendemmia manuale e parziale macerazione sulle bucce per circa 12 ore. Fermentazione a temperatura controllata con aggiunta di lieviti selezionati. Vino di colore rosa tenue e brillante e dai profumi delicati, in bocca esprime un bell’equilibrio di frutto, freschezza e pienezza di gusto.

Villa Mottura

Negroamaro del Salento

Nasce dal vitigno Negroamaro da una minima aggiunta di Malvasia nera di Lecce. Prodotto nell’omonima cittadina in provincia di Lecce, è di remota coltivazione nell’area meridionale della Puglia sin dal VI secolo a. C.. Macerato con lieviti selezionati e fermentato a temperatura controllata, matura in barrique di rovere francese per circa 8 mesi. Di un bel colore rosso rubino tendente al granato, ha profumi intensi di mandorla e mora. Caldo e rotondo il gusto.

Villa Mottura

Primitivo di Manduria

La sua area produttiva comprende le province di Taranto e alcune province di Brindisi. È ottenuto esclusivamente da uve Primitivo, vitigno di origini antichissime diffuso nel Mediterraneo grazie alla colonizzazione fenicia e greca. La vendemmia è rigorosamente manuale con accurata selezione dei grappoli. Fermentazione a temperatura controllata. Maturazione in barrique di rovere francese per 6-8 mesi. Colore rubino intenso tendente al violaceo. Profumo vinoso, vellutato e armonico al palato.

Villa Mottura

Primitivo del Salento

Viene prodotto nel medio Salento con uve Primitivo. La vendemmia è manuale a giusta maturazione, con accurata selezione dei grappoli. Fermentazione a temperatura controllata. Maturazione in barrique di rovere francese per 6 mesi. Colore rosso intenso e brillante. Intenso aroma di frutti rossi maturi, ciliegia, mirtilli, vaniglia ed erbe aromatiche.

Rosé

Rosé Spumante

Si produce nella penisola Salentina su terreni calcarei e argillosi coltivati a controspalliera. Proviene dalla vinificazione in purezza del vitigno Negroamaro, viene vendemmiato manualmente utilizzando solo grappoli a giusta maturazione da metà settembre, vinificato tramite macerazione tradizionale per 6 ore, decantazione naturale e fermentazione del mosto per 10-12 giorni a temperatura controllata di 15-16°C. Avvio della rifermentazione del mosto base in autoclave da 50 ettolitri, presa di spuma per 90 giorni a bassa temperatura. Il prodotto viene stabilizzato a freddo ed imbottigliato in modo sterile. Ha un colore rosa cerasuolo, un aroma intenso di ciliegia, amarena e lampone e un gusto vivace, corposo e fruttato.

Le Pitre

Salento Fiano

Giallo paglierino brillante, al naso presenta un sentore di frutti fine e delicato, con note aromatiche come la buccia di cedro che trasmettono freschezza e note più dolci di albicocca e pesca gialla che ne aumentano la complessità. Ha un gusto fruttato, ben supportato dall’acidità e dalla componente alcolica che lo rendono avvolgente e persistente.

Le Pitre

Salento Rosato

Alla vista si presenta con un brillante rosa peonia. Al naso è intenso e ricco, con fragranti note di frutta rossa assolutamente integre, dove predomina la ciliegia e la fragola che si vanno a fondere con sentori di erbe aromatiche. Al palato è sapido, persistente, con retrogusto gradevolmente fruttato.

Le Pitre

Salento Primitivo

È un vino di gran complessità e di solida e corposa struttura. Al naso è intenso, dolce e con sentori di frutti rossi in confettura, mora e visciola che conferiscono al vino una forte identità. Toni speziati di pepe nero e cacao. In bocca i tannini sono soffici e vanno nel senso della dolcezza ed armonia. Le note varietali dominano e complessivamente preparano ad un finale lungo di grande persistenza.

Le Pitre

Salento Negroamaro

Si presenta come un vino di grande impatto. Al naso esprime una piacevole concentrazione di note che vanno dalla frutta rossa matura allo speziato, con sentori di vaniglia e note tostate che compongono un bouquet di grande persistenza ed eleganza. E’ un vino di indubbia personalità, con caratteri tipici che lo legano profondamente al territorio in cui nasce esaltando e premiando la maturità del Negroamaro.