Mottura vini del Salento
LanguageITENDERU

Rosone

Coltivati con l’antico sistema ad alberello che naturalmente ha una basa resa ma una grande concentrazione e complessità organolettica. Un Negroamaro di forte temperamento ma delicato al palato.
Il nome e l’immagine in etichetta rimandano appunto all’icona del rosone, una finestra decorativa di forma circolare presente sulle facciate delle chiese di stile romanico, gotico e barocco.
Un esplosione di decorazioni architettoniche ricche di simbologie che raccontano una realtà ricca di sfaccettature. E’ in questi elementi che si nasconde la storia di un territorio che il famoso Guido Piovene definì “una pianura infinita di abbracci e brezze marine, una terra di miraggi e di dolcezze”. Il significato simbolico del rosone è in stretta relazione con il cerchio che, come „linea infinita“, senza inizio e senza fine, è simbolo di Dio, e di eternità.